Sorbo degli uccellatori

 

 

Il Sorbo degli uccellatori (Sorbus aucuparia L.) č un'albero della famiglia delle Rosacee.
Il nome deriva dal fatto che, essendo le sue bacche appetite dalla piccola avifauna migratoria, viene tradizionalmente utilizzato negli appostamenti fissi per la caccia a tali prede. Veniva anche piantato attorno agli impianti per la cattura di tale fauna mediante reti.

Famiglia: Rosaceae

Habitat: Ambienti submontani e montani.

Fusto: Albero alto fino a 15m o alberello. Corteccia liscia e grigia con lenticelle evidenti.

Foglie: Composte, imparipennate. Ciascuna foglia ha numerose paia di foglioline sessili con denti appuntiti rivolti verso l'esterno.

Fiori: I fiori sono numerosi ed ermafroditi in corimbi ramosi ed eretti, hanno corolla con petali obovati di colore bianco, calice tomentoso, 20 stami, 3 stili liberi.

Frutti: Il frutto e ' un pomo globoso glabro, di colore rosso scarlatto contenente tre semi acuti e rossastri.Fiorisce da maggio a luglio.

Il Sorbo degli uccellatori ha un areale che si estende in quasi tutta l'Europa e nell'Asia occidentale; e' frequente in tutta Italia e si puo' spingere, nelle Alpi, fino a 2400 m., vegeta in boschi di conifere e di latifoglie nel piano basale montano, nelle loro radure, negli arbusteti e pendici detritiche e sassose.
Il Sorbo aucuparia e' una specie mediamente lucivaga di grande adattabilita', infatti resiste bene alle basse temperature ed e' indifferente al substrato.
Questa pianta e' usata (troppo poco) per alberature stradali e come ornamentale per la bellezza dei frutti che sono ricercati da tordi e merli e possono essere usati per la fabbricazione di marmellate.
Il legno di colore rosso bruno con alburno piu' chiaro; e' impiegato, grazie alla sua durezza e compattezza, per lavori al tornio e intaglio, le foglie sono un buon foraggio per le pecore e capre.

 

Indietro