Aeromodellismo

L’aeromodellismo dinamico è quella branca del modellismo che si occupa della costruzione di modelli in scala per i quali sono previsti appositi meccanismi, meccanici e/o elettronici, che gli permettono di volare.

Gli aeromodelli possono essere pilotati a distanza anche mediante appositi dispositivi radio, chiamati radiocomandi, che operano su determinate frequenze imposte dalla normative delle varie nazioni.

La distinzione dei modelli è:

motomodelli
aeromodelli ad elastico
veleggiatori
con motore (a scoppio od elettrico)
senza motore
volo libero (Cat. F1A, F1E, ecc…)
modelli radiocomandati
acrobatici
non acrobatici
riproduzione dei jet
Siccome l’aeromodellismo è nel tempo diventato uno sport, esistono varie categorie di competizioni dipendenti dalla tipologia di aeromodello e dal tipo di volo. Si passa dall’acrobazia (categoria F2B) allo speed (categoria F2A) in cui si sono registrate velocità di punta per l’aeromodello di circa 300 km/h. Forse la massima espressione nell’aeromodellismo si ha nelle riproduzioni, specie nella categoria dei jet, dove modelli riprodotti fedelmente all’originale finanche nel motore a jet, ricreano i veri jet nel volo in maniera molto realistica. Modelli che possono raggiungere velocita attorno ai 500 km/h, e valore dei modelli che si esprimono a decine di migliaia di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *